Skip to content
Giu 5 14

Benvenuto in Grandambiente!

Ogni rifiuto al posto giusto! è il motto della nostra attività.

GrandAmbiente, Grand Ambiente, smaltimento amianto, rimozione eternit, bonifica amianto, normative amianto, tetto amianto, rischio amianto, recupero scarti industriali, scarti industriali, rifiuti lavorazione legno, rifiuti urbani, smantellamento amianto, rifiuti industriali, mappatura amianto, azienda autorizzata rimozione amianto, preventivo bonifico amianto, preventivo amianto, Piemonte rimozione amianto, provincia di cuneo amianto, incentivi regionali, afosse biologiche, trasporto rifiuti, fossa biologica, spurgo, trasporto rifiuti solidi, trasporto rifiuti liquidi, amianto cuneo, amianto asti, amianto torino, spurgo fosse biologiche, disotturazione fogna, disotturazione reti fognarie, smaltimento macerie, smaltimento imballaggi, smaltimento vetro, riciclaggio rifiuti, bonifica discarica abusiva, bonifiche discariche abusive, noleggio cassoni, cassoni scarrabili, cassoni scarrabili rifiuti, analisi chimiche, consulenza ambientale, trattamento acquee, fibrocemento ecologico, pannelli coibentati, ristrutturazione edilizia, lamiera grecata, smaltimento rifiuti provincia cuneo, smaltimento rifiuti provincia asti, smaltimento rifiuti provincia torino, bonifica amianto provincia asti, bonifica amianto provincia cuneo, bonifica amianto provincia torino, rimozione amianto cuneo, rimozione amianto torino, rimozione amianto asti,  smaltimento rifiuti elettronici, smaltimento rifiuti speciali, smaltimento rifiuti edili, smaltimento rifiuti ospedalieri, smaltimento toner, smaltimento eternit, eternit cuneo, eternit torino, eternit asti

GRANDAMBIENTE è un’azienda giovane e dinamica, con competenze tecniche di alto livello, capace di assistere aziende e privati nella gestione dei rifiuti.

Grazie ad una  maturata esperienza, ad una conoscenza delle capacità degli impianti e delle relative autorizzazioni necessarie allo scopo di alienare un rifiuto,  possiamo essere un riferimento per la nostra Clientela.

Ci occupiamo di gestire i rifiuti di qualsiasi settore merceologico, sia che si tratti  di rifiuti  liquidi o solidi, derivanti da attività industriale, commerciale o artigianale.

I VANTAGGI CHE LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE  OFFRE:

  • Intrattenere rapporti tecnico-commerciali con i piu’qualificati interlocutori riguardo allo SMALTIMENTO DEI RIFIUTI INDUSTRIALI.
  • Rapporto qualita/prezzo ai livelli piu’ interessanti offerti oggi dal settore, avendo gia’ selezionato in anni di esperienza sul campo le soluzioni piu’ sicure, affidabili ed economiche oggi sul mercato.
  • Condizioni economiche di sicuro interesse,  lavorando con i migliori impianti di smaltimento di rifiuto finale .
  • Semplificazione delle procedure di smaltimento di rifiuti industriali e civili e rapidità d’intervento
  • Smaltimento Amianto, progettazione e posa del nuovo tetto in un unica soluzione!
  • Siamo in grado di sostituire coperture in Amianto con pannelli coibentati, lamiera grecata oppure pannelli fotovoltaici
Giu 11 15

Consulenza sulla responsabilità dell’Impresa Agricola

Consulta la nostra proposta

Lug 25 14

Malati per colpa dell’amianto, il picco deve ancora arrivare.

Un nemico che colpisce dopo molto tempo, anche dopo quaranta anni dall’esposizione. L’amianto è stato dichiarato cancerogeno già negli anni Sessanta.

È un nemico subdolo, che colpisce a distanza di anni e continua a fare vittime anche oggi. Anzi: secondo studi scientifici ed epidemiologici il picco di malattie provocate dall’esposizione all’amianto si raggiungerà nei prossimi 15 anni. Da qui il monito a non abbassare la guardia venuto dagli esperti nel corso di una conferenza internazionale, svoltasi di recente a Roma su iniziativa dell’Osservatorio nazionale amianto, l’associazione onlus che raggruppa lavoratori ex esposti, familiari delle vittime, medici, ricercatori, avvocati, ingegneri. «Secondo le nostre stime – afferma l’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio – i mesoteliomi con esito infausto sono circa 1.500 l’anno, i tumori polmonari almeno tremila e, se si aggiungono le altre patologie asbesto-correlate, siamo ben oltre i 5mila morti per amianto ogni anno».

Sebbene l’uso di questo minerale, dichiarato cancerogeno dalla comunità scientifica internazionale già negli anni Sessanta, sia stato vietato nel nostro Paese ormai ventidue anni fa da una legge dello Stato (n. 257 del 1992), la sua pericolosa eredità rimane tuttora, soprattutto a causa del lungo periodo di latenza delle malattie asbesto-correlate, in particolare del mesotelioma (leggi la scheda della malattia), uno dei tumori più aggressivi: passano perfino 40-45 anni tra l’inizio dell’esposizione all’amianto e il momento in cui si manifesta la malattia. Quelle fibre inalate tanti anni fa ora fanno ammalare soprattutto i lavoratori esposti; risale agli anni Ottanta, prima della sua messa al bando, il periodo di massima produzione di questo materiale molto utilizzato perché economico, versatile e resistente anche al fuoco; veniva impiegato non solo nelle fabbriche di cemento-amianto, nei cantieri navali e in diversi siti industriali, ma anche per costruire case, scuole, ospedali. «In diversi casi, in barba alla legge, si è continuato a usare l’amianto fino al 2004 attraverso deroghe tecniche – denuncia Paolo Pitotto, medico del lavoro e consulente della Procura della Repubblica di Milano -. E l’esposizione continua oggi, anche perché uno dei principali problemi da risolvere è la dismissione dei materiali con amianto». Il loro deterioramento, anche semplicemente dovuto alla vetustà, può essere causa di rilascio di fibre e può quindi nuocere alla salute. «La mancata rimozione dell’amianto espone al pericolo le persone sia in ambito lavorativo sia negli ambienti di vita – sottolinea Pitotto – e continueranno ad aumentare le malattie asbesto-correlate».

Fonte: Corriere della Sera, 3 Aprile 2014. Articolo di Maria Giovanna Faiella

Per avere maggiori informazioni sullo smaltimento Rifiuti Industriali in provincia di Cuneo, Torino o Asti puoi contattare gli uffici Grandambiente a Genola al numero: 0172/648029

Smaltimento Amianto provincia di Cuneo, Torino, Asti?

Tutti hanno il dovere di comunicare la presenza di amianto – o il sospetto della presenza di amianto – in qualsiasi forma (compatta o friabile) negli edifici, impianti o luoghi pubblici o privati. Scopri come possiamo aiutarti o richiedi gratuitamente l’intervento di un nostro tecnico per accertare la presenza di amianto e i costi di smantellamento.

Giu 10 14

Chiedi un preventivo GRATIS

Sei interessato nel smaltimento di amianto nelle province di Cuneo, Asti, Torino (e dintorni)? Contattaci a info@grandambiente.it!